Passa ai contenuti principali

Post

Le grandi manovre

Cerco di scrivere questo post da almeno dieci giorni...
Oggi lo devo scrivere per forza perché...
...perché stamattina sono finalmente iniziati i lavori per fare la gettata di cemento su cui andrà appoggiato il laboratorio provvisorio per la nostra macelleria aziendale!!!
Evvivaaaaaa!!! La Regione Marche è riuscita in 11 (UNDICI) mesi ad iniziare i lavori per una struttura di emergenza!!!!
Oh...ho detto inizare, mica che il laboratorio già sta qui funzionante...vedremo quanto ci vorrà per essere di nuovo operativi da qui.
Bene, proprio una decina di giorni fa raccontavo tutte le nostre peripezie ad un amico amandolese e terremotato che però è stato molti mesi via per cui non conosceva la nostra storia nei dettagli.
Devo fare un sunto? eccolo:
-24 agosto 2016 inagibilità di casa e laboratorio
-30 ottobre 2016 casa e laboratorio da demolire
-vengono in "visita" istituzioni di ogni genere che garantiscono la fornitura immediata di un modulo lavorativo perché "le attività p…
Post recenti

Di resurrezioni e foglie di fico

In questi giorni mi è capitato di confrontarmi con persone che non conosco a proposito di Risorgimarche, si parte sempre dal fatto che se critichi  "allora non ti va bene niente!" "ma non si può vedere sempre e solo il negativo" "ma se la metti così allora nessuno deovrebbe fare più niente".
NO!
Non mi stancherò mai di dire che se una persona si preoccupa, se coglie ANCHE il lato negativo di una faccenda, non vuol dire che tutta la faccenda faccia schifo.
Se mi faccio delle domande che vanno più in là del qui e ora, non vuol dire che io sia disfattista, se mi chiedo cosa realmente porterà questa iniziativa alle persone terremotate, non vuol dire che io stia pensando ad un guadagno in termini economici.

Vediamo di capirci: io sono certa della buona fede di chi ha ideato la manifestazione e della buona fede degli artisti che stanno partecipando, sono certa anche della buona fede del pubblico che a quanto pare partecipa entusiasta.

E no! NON sto dicendo che …

Le immagini sono importanti

Stavo pensando...ma io non ho mai postato qualche foto di casa, laboratorio ecc ecc qui sul blog...
Su Facebook quante ve ne pare, se vi va fate un giro sulla pagina della nostra azienda per dare un'occhiata.
Ma qui no...e in un blog in cui racconto la mia esperienza in questo terremoto, beh...direi che le foto sono il minimo.

C'è una premessa importante da fare, l'ho già detto ovunque, milioni di volte, ma è sempre bene ripeterlo:
io, la mia famiglia, noi insomma, ci riteniamo molto fortunati, nonostante quello che è successo nessuno di noi si è fatto male, possiamo continuare a lavorare e siamo tutti insieme in quella che è casa nostra (non l'edificio ovviamente), la nostra terra.

Detto questo, possiamo partire dall'inizio:
DOPO IL 24 AGOSTO
L'ho già raccontato, ma lo ripeto, dopo il 24 agosto la nostra casa ed anche il laboratorio di macelleria aziendale, sono stati dichiarati inagibili. Però si potevano riparare.  Il danno principale alla nostra casa era un…

Tutto si muove, nulla si muove

Mi accorgo che è molto tempo che non aggiorno il blog, il tempo libero è poco, la stanchezza tanta e in generale le cose cambiano talmente in fretta che in questo momento fatico a stargli dietro.
Vorrei però rassicurare tutti: il Presidente della Regione Marche non ha mai risposto alla mia lettera, so che si sono "irritati", ma nessuno ha risposto.
In compenso abbiamo avuto nuovi sopralluoghi in azienda e anche gli stessi funzionari si sono stupiti vedendo di persona come è fatto il modulo in cui ci fanno viviere "ma questo non è fatto per abitarci..." ma dai...non mi dire...
Ora la regione ha scaricato la patata bollente delle attività produttive sui comuni (come se i comuni non avessero già abbastanza problemi), per cui pare che entro qualche mese, ci verrà finalmente fornito un modulo ad uso lavorativo in modo da poter riportare le nostre attività di lavorazione della carne all'interno della sede aziendale, sinceramente finchè non vedo non credo, ma non vedo…

Lettera a Ceriscioli

Oggi avevo proprio bisogno di esprimermi, ho fatto il punto della situazione e ho scritto al Presidente della Regione Marche Ceriscioli, a scanso di equivoci ho inviato la lettera anche a tutta la giunta regionale, all'assemblea regionale, a qualche gruppo consiliare e ad una deputata che sta seguendo da vicino la questione terremoto.
Eccola qua, chissà se ci sarà una risposta... (se avete difficoltà a leggere la lettera qui sotto, trovate il Pdf QUI)


Ricostruzione attività produttive

Se ne parla sempre, in continuazone: "l'economia sarà la prima a ripartire", "le attività produttive avranno la precedenza" e via di seguito.
Potrei iniziare dicendo che, questa tanto sbandierata priorità che viene data alle attività produttive, è talmente urgente da dare alla luce un'ordinanza in merito, addirittura il 9 gennaio 2017 (vi ricordo che il primo sisma c'è stato il 24 agosto 2016), cinque mesi dopo...e senza essere ancora riusciti a dare un riparo decente a buona parte dei lavoratori di questo territorio, che, non mi stancherò mai di ricordare, è prevalentemente agricolo, quindi niente riparo decente agli allevatori e niente riparo agli animali...

Chi si sgola a dire che siamo cocciuti a voler rimanere qui, forse non ha chiaro che si può permettere di fare pranzo e cena tutti i giorni, perchè c'è qualche scemo come noi che presidia un territorio, amandolo, conservandolo e producendo quei prodotti che poi finiscono sulle tavole anche di …

Terremoto, neve...emergenza?

Quello che sta succedendo è enorme, qui da noi è caduto un metro di neve in meno di due giorni, neve pesantissima, ci sono crollati due fienili sotto il suo peso e con l'aiuto del terremoto...
E' tutto davvero spaventoso, sono molto abbattuta per quello che ci è successo, ma in realtà ho una rabbia enorme che mi sale sempre di più, pensando a tutte quelle persone ancora in tenda, nei camper, nelle roulotte, a quegli animali che stanno morendo di freddo e di fame.

Non è vero che non si poteva fare nulla, 5 mesi! Hanno aspettato 5 mesi! Non è un'emergenza è il tentativo deliberato di assassinare tutto un territorio.

Qui in inverno nevica e siamo abbandonati a noi stessi ad ogni nevicata, ora c'è stato il terremoto...ora...ad agosto, poi ad ottobre, poi adesso e poi chissà quando, l'appennino è zona sismica e sull'appennino nevica. Che non mi venissero a dire che questa emergenza è inaspettata. La neve in inverno qui non è inaspettata.

Uno dei fienili che ci sono …